Centralpark-entreprises

Centralpark-entreprises

Compilazione registro carico scarico rifiuti esempio

Posted on Author Akinor Posted in Giochi

  1. Registro di carico e scarico rifiuti…abc
  2. Come compilare il registro di carico e scarico dei rifiuti
  3. Informazione > Focus On
  4. Registri di carico e scarico: modalità di compilazione

Modello dei registri di carico e scarico dei rifiuti ai sensi degli artic, comma 2, lettera m), e 18, comma ESEMPIO DI COMPILAZIONE DI UN CARICO. Le pagine del registro di carico e scarico sono composte da una serie di righe, in genere Per fare un esempio, se dovessimo caricare/scaricare un rifiuto di compilazione del modello A del registro di carico e scarico rifiuti. Il registro di carico/scarico è un vero e proprio registro di contabilità dei rifiuti e o smaltimento; vi sono annotati i movimenti di carico e scarico dei rifiuti. Caratteristiche del rifiuto: sono solo dati informativi e non c'è nulla da compilare. il numero dell'operazione, per esempio se è la prima volta che si sta. Il registro di carico/scarico cartaceo è il documento sul quale annotare la produzione e lo smaltimento dei propri rifiuti. Vi ricordiamo che il registro.

Nome: compilazione registro carico scarico rifiuti esempio
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 41.59 Megabytes

Hai bisogno di una consulenza? Insieme al Formulario di Identificazione Rifiuto, consente, proprio come una contabilità dei rifiuti, la loro tracciabilità.

La normativa di riferimento è contenuta nel decreto legislativo del Tutti gli imprenditori, artigiani e commercianti che, nello svolgimento della loro attività, generano degli scarti sono considerati produttori di rifiuti.

Sono esclusi da questo obbligo i produttori di rifiuti speciali pericolosi non inquadrati sotto forma di ente o impresa, ad esempio: dentisti, tatuatori, veterinari.

Nel loro caso è sufficiente conservare in ordine cronologico i Formulari di Identificazione Rifiuto degli ultimi cinque anni. Quello che interessa i produttori è il Modello A, mentre il Modello B è riservato ai commercianti e intermediari di rifiuti.

Registro di carico e scarico rifiuti…abc

Prima di iniziare ad illustrare chi sono i soggetti obbligati alla tenuta del registro di carico e scarico riteniamo utile pertanto illustrare quali sono le sanzioni alle quali ci si espone quando viene riscontrata una cattiva gestione del registro.

Omessa o incompleta tenuta del registro di carico e scarico Chiunque omette di tenere o tenga in modo incompleto il registro di carico e scarico relativamente ai rifiuti non pericolosi è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da Euro 2.

Chiunque omette di tenere o tenga in modo incompleto il registro di carico e scarico relativamente ai rifiuti pericolosi è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da Euro La sanzione è ridotta da Euro 2. Modelli di gestione del registro di carico e scarico rifiuti I modelli oggi vigenti del registro di carico e scarico dei rifiuti sono quelli già stabiliti dal D. I registri di carico e scarico prima di poter essere utilizzati devono essere registrati nel registro IVA.

Prima di poter iniziare ad annotare le operazioni di carico e scarico o di intermediazione di rifiuti è obbligatorio vidimare i registri presso le Camere di Commercio territorialmente competenti. Inoltre è obbligatorio compilare il frontespizio del registro prima della vidimazione.

La medesima procedura si applica agli imprenditori agricoli nei casi previsti dall'art. Inoltre, dovra' essere contrassegnata la casella ".

In caso di trasporto misto es. In caso di trasbordo parziale del carico su mezzo diverso effettuato per motivi eccezionali, il trasportatore dovra' emettere un nuovo formulario relativo al quantitativo di rifiuti conferito al secondo mezzo di trasporto. Sul primo formulario di identificazione, nello spazio per le annotazioni, dovra' essere apposto il codice alfanumerico del nuovo formulario emesso e gli estremi identificativi del trasportatore che prende in carico i rifiuti.

Al produttore dovra' comunque essere restituita la quarta copia del primo e del secondo formulario emesso; z nel caso in cui il trasporto riguardi fanghi di cui al decreto legislativo 27 gennaio , n. L'ubicazione dell'esercizio, invece, puo' essere indicata anche dopo la vidimazione, ma deve, comunque, precedere l'annotazione della prima operazione.

Come compilare il registro di carico e scarico dei rifiuti

Per ubicazione dell'esercizio, si intende: la sede dell'impianto di produzione, di stoccaggio, di recupero e di smaltimento di rifiuti o la sede operativa delle imprese che effettuano attivita' di raccolta e trasporto, intermediazione e commercio di rifiuti; la sede di coordinamento organizzativo o centro equivalente di cui all'art.

In questo caso, nel registro dovranno essere indicate le date di inizio e di fine trasporto; e nel caso in cui i registri siano tenuti mediante strumenti formatici, il modulo continuo da utilizzare deve essere conforme al modello riportato negli allegati A o B al decreto ministeriale n.

Si ritiene che in quest'ultimo caso i registri possono essere tenuti in forma "multiaziendale", cioe' utilizzando lo stesso modulo continuo per piu' soggetti, previa opportuna vidimazione effettuata nel rispetto della procedura prevista dalla normativa vigente per le scritture contabili, come prevista e consentita dall'art.

I medesimi soggetti devono tenere, inoltre, il registro previsto dal regolamento di cui al decreto legislativo 30 aprile , n.

Informazione > Focus On

Tra i due registri esiste un evidente rapporto di integrazione. Pertanto, al fine di evitare inutili appesantimenti burocratici connessi all'annotazione in entrambe i registri della presa in carico e dello scarico dei veicoli avviati a demolizione, si ritiene che i soggetti che svolgono attivita' di autodemolizione ai sensi dell'art.

In tali casi il "numero di registro" da apporre sul formulario di trasporto dei veicoli avviati a demolizione, sara' quello relativo all'annotazione sul registro di cui al decreto legislativo 30 aprile , n.

In tali casi il numero di registro da apporre sul formulario di trasporto dei rifiuti prodotti dalla demolizione sara' quello relativo all'annotazione sul registro di cui al decreto ministeriale n. Analogamente, i concessionari di veicoli potranno annotare la presa in carico e lo scarico dei veicoli da avviare alla rottamazione nel predetto registro di cui al decreto legislativo 30 aprile , n.

In tal caso l'annotazione sul registro e' da riferire al formulario emesso dal produttore ed ai fini dell'integrazione con il registro, l'intermediario dovra' allegare una copia fotostatica del formulario; k i soggetti sottoposti all'obbligo dei registri di carico e scarico possono tenere un solo registro per le diverse attivita' indicate al punto 2, dell'allegato A-1, al decreto ministeriale n.

In tal caso dovranno essere barrate le caselle corrispondenti alle attivita' svolte. Tuttavia, nel caso di piu' impianti distinti all'interno di un medesimo stabilimento ogni impianto dovra' disporre di un registro di carico e scarico; l il registro di carico e scarico di cui al precedente decreto ministeriale n.

La registrazione unica, pero', dovra' riguardare le utenze servite nell'arco della stessa giornata e dovra' contenere gli estremi dei formulari emessi nell'arco della medesima giornata; n si puo' verificare l'evenienza che all'interno di un'area privata delimitata siano localizzati piu' impianti produttivi gestiti da distinti soggetti giuridici, e tali singole unita' produttive provvedano alla gestione dei propri rifiuti tramite un soggetto terzo dotato di centro di stoccaggio autorizzato che e' localizzato all'interno dell'area medesima.

In tal caso la movimentazione dei rifiuti effettuata all'interno di tale area privata delimitata, dai singoli impianti di produzione al centro di stoccaggio, non dovra' essere accompagnata dal formulario.

Registri di carico e scarico: modalità di compilazione

Dai registri di carico e scarico dovra' tuttavia risultare il conferimento dei rifiuti dai diversi impianti produttivi al centro di stoccaggio gestito da un soggetto terzo all'interno della medesima area privata delimitata. A tal fine dovra' essere utilizzato l'apposito spazio del registro riservato alle "annotazioni". Il Ministro dell'ambiente Ronchi Il Ministro dell'industria del commercio e dell'artigianato Bersani.


Nuovi articoli: