Centralpark-entreprises

Centralpark-entreprises

Sturare tubi scarico

Posted on Author Kazirg Posted in Ufficio

Aggiundi due cucchiai di bicarbonato oppure un bicchiere di aceto di vino. Lascia agire per qualche ora. Tubi intasati? Prima che la situazione peggiori e causi spiacevoli inconvenienti, ecco come sturare gli scarichi in modo corretto da ingorghi e calcare. Non sai come sturare i tubi di scarico? Scopri come liberare le tubature con l'​aiuto dell'idropulitrice o dell'aspiratore multiuso.

Nome: sturare tubi scarico
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 57.16 MB

Se lo scarico del lavabo in cucina è ostruito, puoi provare a liberarlo da solo prima di chiamare un idraulico. In alcuni rari casi, ci potrebbe essere un'ostruzione perfino nel tubo di sfiato, anche se spesso questo causa uno scarico lento, non completamente ostruito. Nel caso dello scarico della vasca o della doccia, spesso è sufficiente rimuovere i capelli che si depositano, usando un qualsiasi strumento che li possa asportare dallo scarico. È anche utile proteggere lo scarico con un filtro che catturi capelli e residui di sapone, per prevenire al meglio future ostruzioni.

I prodotti chimici per liberare gli scarichi spesso contengono soda caustica e altri elementi pericolosi e dannosi per l'ambiente, oltre a porre il rischio di rovinare le tubature. Esistono alcuni prodotti a base di enzimi, più naturali e non dannosi, ma di solito impiegano almeno 24 ore per agire, e spesso non risolvono gli intasamenti più tenaci.

Come sturare il lavandino con prodotti ecologici

In realtà è possibile sgorgare i tubi intasati in poche e semplici mosse, in modo autonomo e naturale. Vediamo alcuni validi trucchi per capire come disostruire uno scarico intasato, ripristinando il corretto funzionamento delle tubature.

Come sturare i tubi intasati con sale, acqua e aceto Uno dei rimedi della nonna particolarmente efficace per sturare i tubi intasati consiste nel preparare un composto a base di sale, aceto e acqua calda. A questo punto è necessario aggiungere il sale grosso, mescolando il tutto accuratamente per diluire gli ingredienti in maniera efficace.

Per questo motivo, se si decide di sturare i tubi intasati con la soda caustica, occorre adottare delle precauzioni.

La sonda è composta da un lungo filo di metallo flessibile, caratterizzato da una certa rigidità strutturale, che va infilato nel condotto dello scarico per sbloccare eventuali residui molto duri, come incrostazioni di calcare e altri intasamenti simili.

Questo tubo è in grado di raggiungere punti molto remoti della conduttura, eseguendo curve e deviazioni grazie alla flessibilità della sonda. Questi metodi per sturare il lavandino possiamo averli direttamente a casa, in cucina o nel bagno o reperirli facilmente al supermercato, senza spendere una fortuna. Non stiamo parlando di prodotti chimici come candeggina, idraulico liquido o altri rimedi artificiali che, oltre a essere spesso sconsigliati dagli esperti, sono costosi e, soprattutto, inquinanti e nocivi per la salute.

I rimedi per sgorgare un lavandino otturato che ti consiglieremo riguardano elementi e prodotti naturali quali, per esempio, bicarbonato, aceto, acqua calda che, se uniti a un valido sturalavandini, possono risultare determinanti e risolvere, definitivamente, il problema del lavandino intasato, in bagno oppure in cucina.

Vediamo insieme quali sono i principali rimedi naturali fai-da-te. Il bicarbonato Il bicarbonato è un valido alleato per sturare il tuo lavandino intasato.

Grazie alle sue proprietà, infatti, il bicarbonato di sodio, è in grado di diventare un ottimo sturalavandini fai da te. Come fare, quindi, per sturare il lavandino della tua cucina o del tuo bagno con il bicarbonato.

Il procedimento è molto semplice, questi sono i prodotti di cui hai bisogno: Un litro di acqua Sale gr Bicarbonato di sodio gr Per sgorgare i tubi del lavandino velocemente metti a bollire circa un litro di acqua in una pentola, dopodiché versa in una ciotola circa grammi di bicarbonato di sodio e grammi di sale e mischia la soluzione in maniera omogenea. Lascia agire per qualche minuto e ripeti il procedimento più volte fino a quando non vedrai migliorare lo scarico del tuo lavandino.

Facile vero? Bicarbonato e aceto Uno dei migliori metodi per sturare il lavandino è sicuramente quello composto da bicarbonato e aceto.

Prodotti top selezionati e recensioni

Per sturare il lavandino della tua cucina o del tuo bagno usando questo metodo, dovrai procurarti semplicemente: Bicarbonato Aceto Sturalavandini La soluzione composta da bicarbonato e aceto rappresenta un disgorgante naturale molto efficace, usato per sgorgare scarichi molto otturati, nel lavandino della cucina o nello scarico del lavandino del bagno.

Successivamente versa acqua bollente per eliminare eventuali residui nello scarico.

Usa lo sturalavandino per rendere ancora più efficace questa operazione e per stappare il lavandino in modo definitivo. Per sturare un lavandino basterà versare mezzo bicchiere di bicarbonato e mezzo bicchiere di acido citrico: la reazione chimica scatenante sarà un valido rimedio fai-da-te per disostruire il lavandino.

Detersivi ecologici per piatti I detersivi per piatti rappresentano una valida alternativa a tutti i rimedi fai-da-te per sgorgare un lavandino otturato.

Ovviamente stiamo parlando di detersivi ecologici che non inquinano e non danneggiano la salute del nostro amato pianeta e la nostra. Come sturare un lavandino con un detersivo per piatti? Dai il tempo alla soluzione di agire: dopo alcuni minuti, il detersivo dovrebbe liberare lo scarico.


Nuovi articoli: